I benefici dell’olio extravergine di oliva

Secondo il mito greco Poseidone ed Atena desideravano entrambi essere adorati nella regione dell’Attica, così chiesero a Zeus di scegliere chi dei due avesse fatto il dono più bello all’umanità. Poseidone diede vita da un cavallo, aiuto in guerra e nei campi, mentre Atena creò un ulivo, i cui frutti avrebbero nutrito e sostenuto le persone. Il padre degli dei scelse l’olio e la città venne chiamata Atene in onore della dea.

Oggi come nell’antichità l’olio di oliva è un alimento importante per molte culture, in particolare quelle del bacino del Mediterraneo, grazie alle sue proprietà uniche e preziose.

Acidi grassi monoinsaturi contro le malattie cardiovascolari

Diversamente dal burro e da altri oli vegetali, oltre il 70% dell’olio di oliva extravergine è formato da grassi monoinsaturi utili alla prevenzione di disturbi cardiovascolari. Tra gli altri contiene acido oleico, un grasso monoinsaturo che contribuisce ad abbassare il livello di colesterolo LDL, dannoso per la salute, riconosciuto anche per la sua capacità di prevenire le lesioni arteriose, ictus, infarti, ictus e trombosi.

Vitamina E e polifenoli dalle proprietà antiossidanti

L’olio extravergine di oliva è ricco di polifenoli, degli antiossidanti naturali, che rafforzano le membrane delle cellule, riducendo l’invecchiamento e diminuendo il rischio di sviluppare malattie tumorali.

Inoltre è naturalmente ricco di vitamina E, un vero alleato della bellezza, grazie alle sue proprietà antiossidanti che contrastano i radicali liberi e mantengono la pelle giovane e radiosa.

Squalene per una pelle bella e sana

È stato dimostrato come l’abbondante consumo di squalene, contenuto nell’olio di oliva, sia il motivo per cui paesi come l’Italia e la Grecia abbiamo il minor numero  di casi di tumori della pelle in Europa. Questa sostanza si è rivelata un alleato importante per avere una pelle sana e splendente.

Sapore e gusto per dimagrire

Alcuni alimenti sono degli antidepressivi naturali, per questo vengono concessi anche nei piani alimentari più restrittivi. L’olio come la cioccolata aumenta il livello di serotonina nel sangue, il cosiddetto ormone della felicità, rendendo così più semplice evitare gli sgarri.

È stato ampiamente dimostrato come mangiare alimenti poco gustosi renda più difficile dimagrire, portando spesso le persone ad abbandonare la dieta per tornare alle cattive abitudini. Utilizzare i giusti condimenti, al contrario, rende mangiare sano un piacere e non una costrizione.

L’importante è scegliere un prodotto di buona qualità perché, come dice Gianfermo produttore di olio extravergine di oliva del Garda, “se il prodotto è di buona qualità, poche gocce sono sufficienti ad esaltare il sapore di carne o pesce, o a dare consistenza ad una semplice insalata, senza bisogno esagerare con sale o altri condimenti